Civita di Bagnoregio

Civita di Bagnoregio è un caratteristico borgo antico che sorge nel cuore della Tuscia Laziale, fa parte del comune di Bagnoregio ed è un incantevole centro abitato unico nel suo genere…

La cittadina di Civita di Bagnoregio si erge su una piccola collina, dominando dall’alto le valli dei due piccoli torrenti Torbido e Chiaro, la caratteristica che salta subito all’occhio osservando la piccola frazione, e per la quale il paese è così famoso in tutto il mondo, è quella di sorgere nella valle dei calanchi e di trovarsi in posizione isolata rispetto al resto degli altri paesi, la ragione è che la collina argillosa sulla quale nasce Civita di Bagnoregio, subisce da secoli una fortissima erosione dovuta ai fenomeni atmosferici, e si sgretola in maniera lenta ed inesorabile, il paese è oggi quasi totalmente disabitato e vi si può accedere solamente per mezzo di una unica strada, realizzata in cemento.

La vista dal belvedere, unico punto di partenza per raggiungere a piedi la cittadina di Civita di Bagnoregio, è mozzafiato… una stradina di cemento conduce, salendo verso la fine, ad un borgo da favola che sembra essere sospeso tra una mito e storia, un luogo magico e mistico, case antiche che sorgono attorno alla piazza principale, dove sorge la Chiesa di San Donato, ed altre affacciate verso la valle dei calanchi, donando al visitatore una vista unica nel suo genere, con la sensazione di essere sospesi nel vuoto, sorretti da una qualche misteriosa forza che ancora oggi custodisce questo borgo.

Passeggiare tra i vicoli di Civita di Bagnoregio è un’esperienza da non perdere, strette viuzze che vi condurranno alla scoperta di scorci meravigliosi e piazzette nascoste, incontrando, di tanto in tanto, un ristorantino caratteristico nel quale rilassarsi e concedersi una meritata pausa gourmet prima di riprendere il cammino… qui tutto racconta un passato antichissimo,le abitazioni antiche, la grande chiesa, gli archi, ogni dettaglio è unico nel suo genere!

Per queste sue caratteristiche, Civita di Bagnoregio è stata denominata “La Città che Muore“, per il suo futuro che, già scritto, prevede uno suo lento ma inesorabile declino, con l’aumentare dell’erosione della piccola collina sulla quale sorge.

La città nacque 2500 anni fa circa per mano Etrusca, e da allora ha vissuto intensi momenti di sviluppo e di ricchezza e periodi di minor fortuna, rappresentando però sempre, uno dei principali centri della Tuscia.

cosa vedere a civita di bagnoregio

Intimo e raccolto, il borgo di Civita di Bagnoregio è un luogo tutto da scoprire, ogni suoi angolo racconta la storia di questo luogo, una storia che inizia in epoca etrusca e prosegue forte per secoli e secoli, segnata da diverse dominazioni, prime su tutte quelle dei Goti, poi dei Longobardi ed infine dello Stato della Chiesa.

Oggi la cittadina è una delle più famose al mondo, soprannominata “La Città che Muore”, ma oggi più che mai viva e ricca di spunti per una interessante visita alla scoperta delle sue attrazioni più belle.

La Chiesa di San Donato si trova nel cuore del borgo di Civita di Bagnoregio e dona il nome alla piazza principale del paese. Costruita nel V secolo, venne presto innalzata al ruolo di Cattedrale. La Chiesa mostra ancora oggi interessanti elementi di arte romanica. Importanti lavori di restauro vennero effettuati nel primo decennio del XVI secolo, per proseguire poi nello stesso secolo, con l’arricchimento della facciata e del portale centrale, con elementi stilistici rinascimentali. A seguito del terremoto del 1695, la sede della diocesi venne spostata nella vicina Bagnoregio, con la costruzione di una nuova cattedrale intitolata a San Nicola.

Il Museo Geologico e delle Frane, con sede in Piazza San Donato, nell’antico palazzo rinascimentale appartenuto alla famiglia Alemanni e risalente al 1585. Il museo si divide in quattro sale, ognuna dedicata ad un argomento differente : Sala 1 Frane, Sala 2 Fossili, Sala 3 Storia, Sala 4 Civita.

La Grotta di San Bonaventura, uno dei luoghi più suggestivi di Civita di Bagnoregio dove, secondo la leggenda, San Francesco avrebbe curato un bambino, che poi divenne, San Bonaventura.

dove mangiare a civita di bagnoregio

Dopo una passeggiata nella storia non c’è niente di meglio di una pausa rigenerante assaporando i piatti della tradizione dell’alta Tuscia Viterbese, ed anche in questo Civita di Bagnoregio è imbattibile! Percorrete i vicoli più nascosti e fermatevi in uno dei locali della cittadina, siamo sicuri che non ne rimarrete delusi… con vista panoramica sulla valle dei calanchi o sugli edifici antichi di Civita di Bagnoregio, ogni ristorante è unico e particolare. Vi consigliamo i migliori ristoranti a Civita di Bagnoregio : Alma Civita, in Via Civita snc
Tel. 0761792415, l’Arco del Gusto, in Via Santa Maria del Cassero Tel. 0761792524, Hostaria La Cantina, Cell. 3395886654, il Pozzo dei Desideri Cell. 3480387815, Bar Enoteca La Piazzetta, in Via Porta Santa Maria Tel. 0761780893, Wine Bar Profili DiVini in Via Civita Bonaventura, Cell. 3272307304 e Trattoria Antico Forno Tel. 0761760016.

visita civita di bagnoregio

L’ingresso alla città di Civita di Bagnoregio è possibile esclusivamente attraverso l’acquisto di un biglietto giornaliero. Dall’infopoint si accede poi lungo ponte che collega, esclusivamente a piedi, alla “Città che Muore” attraversando la suggestiva Valle dei Calanchi.

INFOPOINT CIVITA DI BAGNOREGIO

Località Mercatello Bagnoregio (VT)
+39 3248660940
promotuscia.bagnoregio@yahoo.it

ORARI DI APERTURA

Da Gennaio a Dicembre
Tutti i giorni
Dalle 08:00 alle 20:00

BIGLIETTI INGRESSO

3 € feriali
5 € sabato, domenica, prefestivi e festivi

EVENTI

CIVITA DI BAGNOREGIO COME ARRIVARE

Civita di Bagnoregio (VT)